venerdì 1 giugno 2012

Se per un anno una lettrice


Se per un anno una lettrice di Nina Sankovitch.
Ho letto questo libro circa due mesi fa, l'avevo visto come libro scelto per una lettura di gruppo, avevo preso nota del titolo e poi basta.
Poi mi capita un articolo di giornale che ne parla, un'altra volta lo vedo nelle recensioni di un'altra rivista, ne parlano nel programma di libri che seguo, mi occhieggia in libreria e decido di prenderlo.
Sembrava che mi stesse chiamando, ma ho dato la precedenza a altri libri che avevo sul comodino (e sotto, davani e da parte).
Quando ho cominciato a leggerlo non me ne sono più staccata, molto bello.
Bella la storia in se che è una storia vera, racconta di Nina che in seguito alla morte della sorella si butta in 1000 attività per tenersi impegnata, ma soprattutto per tenere impegnata la mente, e per tre anni corre da un posto all'altro per adempiere a tutto ciò in cui si è buttata.
Ma un giorno si ferma a riflettere su questo modo frenetico di vivere che non l'aiuta a dimenticare sua sorella e decide vista la comune passione che aveva con lei per la lettura di prendersi un anno di pausa.
Decide di leggere un libro al giorno per un anno, lasciando le sue numerose incombenze, ma ovviamente continuando ad occuparsi della sua famiglia, considerando che ha quattro figli.
Ogni giorno per un anno, dedicherà sei ore al giorno alla lettura, circa quattro per leggere e due per scrivere la recensione sul suo blog.

Ho cercato pace ovunque, senza trovarla mai tranne che in un angolo con un libro.
Tommaso de Kempis

In effetti il leggere sarà per Nina molto terapeutico.

Il libro della foto è quello che ho letto io, siccome non faccio angoli ai libri e non sottolineo, quando trovo una frase che mi piace metto un post it colorato, poi ho un quaderno sul quale annoto tutto.
Come potete vedere da tutte le orecchiette colorate, ho apprezzato molto il libro.

La storia è bella, di sicuro non da premio letterario, ma bella, le citazioni sono molto belle.
Se volete vistare il blog di Nina, in inglese, andate qui.
Bellissime le foto di lei che legge ovunque.

A chi non piacerebbe poter dedicare così tante ore al giorno alle sue passioni?


6 commenti:

La solita mamma ha detto...

Anche per me leggere è terapeutico. Quando ho bisogno di staccare, mi butto in un libro...
Comprendo Nina e mi affascina la tua proposta ;D!
Buon we!

saporedimamma ha detto...

Ma che bello, anche a me piace molto leggere , un libro al giorno non riuscirò mai, ma magari uno alla settimana? :-) ora vado a vedere il link che hai lasciato.
Ciao
Marta

saporedimamma ha detto...

Ma che bello anche tu in Ticino, :-) Io abito vicino a Rivera. A presto.
Marta

la povna ha detto...

Bello! :-)

maris ha detto...

Anche io ultimamente pur di leggere il più possibile lo facccio a volte in ore e in posti inusuali :-)
Mi piace questa tua segnalazione, ne terrò conto in futuro (ho un bel pò di libri già in mio possesso che attendono di essere letti!)
Ciao :-)

Lena ha detto...

un libro davvero bello, un inno alla vita e alla lettura!