venerdì 5 aprile 2013

34 - La figlia della fortuna


La figlia della fortuna
Isabel Allende
pag. 336
ed. Frassinelli


"La figlia della fortuna" è il libro che abbiamo scelto assieme sul gruppo FB La Locanda dei libri, ed è il primo dei due libri che rappresentano la categoria "Insieme".
Non ho mai letto niente di questa famosa scrittrice sudamericana, ma ho sempre letto recensioni molto positive, così ho cominciato questo suo libro con entusiasmo.
Nelle prime pagine ho fatto fatica, l'edizione che possiedo è scritta con un carattere molto piccolo e pagine fitte e questo non aiuta, ma quando la storia ha cominciato a prendermi non sono più riuscita a fermarmi.
Mi è piaciuto moltissimo e posso solo dire che la tristezza di averlo finito viene mitigata da altri quattro libri di Isabel Allende che mi aspettano vicino al comodino.

Trama :
Eliza viene trovata sulla soglia della famiglia Sommers in Cile nel 1832.
I Sommers sono tre fratelli inglesi, Jeremy posato e compassato direttore della Compagnia Britannica di importazione, John capitano di navi sempre in giro per il mondo e Rose l'eccentrica sorella che decide di tenere la piccola e di crescerla come una di famiglia nonostante il fratello Jeremy non sia d'accordo.
Rose alleva la bambina secondo il rigido sistema di educazione nel quale anche lei era stata cresciuta sognando per Eliza un buon matrimonio.
Eliza però cresce anche a contatto con la sua parte cilena, nelle vesti di Mama Fresia che le insegna a cucinare, ad usare le erbe medicinali e tutte le tradizioni e le usanze del suo popolo.
Eliza si innamora di Joaquin Andrièta e per ritrovarlo lascerà il mondo dorato nel quale è cresciuta per affrontare un viaggio pericoloso verso la California.

Mi piacciono molto i libri che mi insegnano qualcosa, quest'anno ne ho letti diversi, ed essendo appassionata di storia in questo libro ho avuto la possibilità di conoscere meglio i seguenti argomenti :
  • la guerra dell'oppio fra Cina e Inghilterra, in seguito alla quale Hong Kong diventò di proprietà britannica per 99 anni, fino al 1997, dopo avrebbe dovuto essere di nuovo annessa alla Cina. Ma la "dichiarazione congiunta" firmato da entrambe le parti nel 1984 stabilisce che Hong Kong può mantenere una sua indipendenza fino al 2047 (50 anni) delegando alla Cina le responsabilità di politica estera e difesa
  • la guerra fra Messico e Stati Uniti, dal 1846 al 1848, nata da conflitti irrisolti fra il Messico e dei coloni statunitensi che formarono la Repubblica del Texas su territori messicani. Il trattato di Guadalupe Hidalgo decretò la fine della guerra, nella quale gli Stati Uniti si aggiudicarono il dominio assoluto di California, Nevada, Texas, Utah e parte del Colorado, Arizona, New Mexico e Wyoming. Il Messico ricevette 18.250.000 dollari.
  • la corsa all'oro, nel 1848 venne trovato un giacimento aurifero nella Sierra Nevada e cominciò la corsa all'oro, la popolazione della California passò in ca 50 anni da 93'000 abitanti a un milione e mezzo di abitanti. Venivano da tutto il mondo avendo sentito che c'era oro per tutti, anche se poi non era così in realtà, ma questa miscellanea di persone provocò parecchi problemi fra le diverse etnie.
  • 49ers, i cercatori d'oro vennero chiamati gli avventurieri del '49 (se ne parla anche nel libro), la squadra di rugby di San Francisco venne chiamata così proprio per ricordare che furono loro a fondare la città.

Per la sfida "LeggiAmo 2013"
Sezione Insieme
Libro n. 13/50


 


2 commenti:

Alchemilla ha detto...

Tu vai come un treno!!!
La tua recensione mi invoglia a leggerlo ma il mio corpo non risponde agli stimoli...Sono in uno stato assoluto di stand by di letture!
Un abbraccio!

Leyla ha detto...

Grazie cara Giannina, ho letto moltissimo grazie a 10 giorni di vacanze scolastiche in qui le mie figlie non c'erano e nemmeno mio marito.
Ma grazie soprattutto alla mia regola 2013, guarda la tv solo se c'è qualcosa che ti piace veramente, se no spegni e leggi ! devo dire che qui i canali sono pochissimi e le proposte ancora meno, questo mi da modo di leggere molto.