martedì 1 gennaio 2013

Agnes Browne ...


Durante un esercizio di italiano di analisi grammaticale, mia figlia Anastasia ha ricevuto un estratto dal libro Agnes Browne ragazza di Brendan O'Carroll.
Il testo le era piaciuto così tanto che era andata in biblioteca a prendere il libro, dopo avermelo prestato mi sono innamorata della maniera di scrivere di questo showman irlandese.

Agnes Browne ragazza
parla della vita in Irlanda di Agnes, a stretto contatto con miseria e povertà, ma sempre raccontato con molta ironia, cresciuta nel popolare quartiere del Jarro a Dublino.
un bel libro da leggere in un fiato, molto esilarante.

Agnes Browne mamma
mi era piaciuto moltissimo il primo, quindi quando ho visto il secondo non ho saputo resistere e l'ho preso.
Anche qui lo scrittore non si smentisce e con molto umorismo riesce a raccontare la vita di Agnes da mamma, con la fatica di conciliare un lavoro al mercato che la fa uscire di casa alle cinque, sette bimbi in età molto vicina fra di loro e un marito violento.
Unico punto negativo per me : avevo pensato che ci fosse una sequenza temporale nei libri, mentre invece se non sbaglio questo è il primo libro che è stato scritto, e avendoli letti uno di seguito all'altro ho notato delle incongruenze.
Nonostante queso un libro molto piacevole e scorrevole.

I marmocchi di Agnes
Dopo averlo atteso per un mese, era fuori per un prestito, sono riuscita a leggere anche il terzo libro di Brendan O'Carroll, che conferma il piacere che ho provato nel leggere i primi due.
In questo terzo capitolo della sua vita Agnes si trova a dover tirar su da sola i sette figli, alcuni le danno soddisfazioni ma qualcuno la fa preoccupare, ma anche qui le grane della vita quotidiana vengono sempre raccontate con ironia.

Agnes Browne nonna
Graditissimo regalo di Natale da parte di Anastasia, questo quarto e conclusivo libro della saga di Agnes Browne.
Appena ho finito il libro che avevo in corso, non ho esitato a scegliere questo come ultimo libro del 2012.
Fin dalle prime pagine ho cominciato a ridere e nonostante siano passati sette mesi dal suo ultimo libro, mi sono ritrovata subito nella famiglia di Agnes Browne come se non ne fossi mai uscita.
Anche gli ultimi capitoli, nonostante siano un po' tristi vengono raccontati in modo da avere  sempre il sorriso, e a volte la risata, pronti.
L'ho letto tutto d'un fiato e l'ho finito qualche minuto prima di uscire a cena per festeggiare Capodanno.
Mi è quasi dispiaciuto che sia l'ultimo libro di Agnes, mi mancheranno lei e tutta la sua pazza famiglia.

Questo libro conclude anche al mia personale sfida, portando a 70 il numero di libri letti quest'anno, ho già cominciato un libro nuovo, anche questo dovrebbe essere divertente.
E' un libro fuori dalla sfida LeggiAmo 2013, ma poi mi metto a leggere qualche libro in sfida anche perchè alcuni sono della biblioteca e li devo ridare.

Buon Anno a tutti

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Forse può interessarvi...

dal 7 al 13 marzo al Teatro Menotti di Milano ci sarà uno spettacolo tratto dalla saga di AGNES BROWNE.
Agnes sarà interpretata da Lucia Vasini, bravissima attrice comica.
Altre informazioni le ho trovate sul sito www.tieffeteatro.it

Io andrò di sicuro!

Leyla ha detto...

Grazie mille per la dritta ! Adoro Agnes Browne e penso che Lucia Vasini sia una bravissima attrice. :)