venerdì 25 gennaio 2013

io leggo italiano


Sul sito La Fede Librovora parte una sfida chiamata "Io leggo italiano" e consiste nel leggere almeno 10 libri di autori italiani.

Spesso mi accorgo di snobbare gli scrittori italiani, ma quando per un motivo o per l'altro mi lascio tentare, mi accorgo che ci sono degli ottimi scrittori.

Scrittori italiani che conoscevo, e che ho letto nel 2012 :
Simonetta Agnello Horby, Lia levi

Le mie piacevoli scoperte del 2012 sono state :
Andrea Camilleri, AndreaVitali, Cristina Cattaneo, Margaret Mazzantini, Mario Calabresi, Massimo Gramellini, Stefano Benni,

mi sono piaciuti anche, ma non sono scrittori :
Carlo Verdone, Veronica Pivetti, Flavio Insinna

Altri scrittori italiani letti nel 2012 :
Rossana Calabrò, Niccolò Ammaniti, Massimiliano Verga,
Luciana Littizzetto/Franca Valeri,

16 libri nel 2012, un miglioramento se considero che nel 2011 ne avevo letti solo 3 :
Francesco Nuti, Daniela Palumbo, Daniela Pizzagalli.

Ecco gli scrittori italiani che mi piacerebbe leggere nel 2013 :
  1. Andrea Camilleri "La forma dell'acqua"
  2. Alberto Angela "Una giornata nell'antica Roma"
  3. Margaret Mazzantini " Nessuno si salva da solo"
  4. Andrea Vitali "Il segreto di Ortelia"
  5. Elena Ferrante "L'amica geniale"
  6. Dacia Maraini "L'amore rubato"
  7. Mario Calabresi "La fortuna non esiste"
  8. Anna Marchesini "Il terrazzino dei gerani timidi"
  9. Simonetta Agnello Horby "La monaca"
  10. Umberto Eco "Il cimitero di Praga"
  11. Alessandro D'Avenia " Bianca come il latte, rossa come il sangue"
  12. Mauro Corona "La casa dai sette ponti
Per ora ho letto (nel 2013) :
  1. Niente mi basta di Giusy Quarenghi


11 commenti:

Palmy ha detto...

Anche io spesso li snobbo... per via di certe delusioni passate, ma anche io leggerò a breve L'amica geniale, di Margaret Mazzantini ti consiglio il capolavoro Venuto al mondo! Ho letto Bianca come il latte: così così. E ti sconsiglio Eco. Come romanziere non mi piace...

Leyla ha detto...

E' una seconda occasione che mi do con Eco, ho fatto una fatica tremenda con "Il nome della rosa", cominciato e lasciato parecchie volte, ma mai finito.
"Venuto al mondo" ce l'ho nella mia lunga lista dei desideri, ma posso fare mia una frase attribuita a Massimo Troisi : ci sono così tanti scrittori che scrivono e io sono una sola a leggere.
Buon fine settimana

maris ha detto...

Anche io leggo poco "italiano"...ma mi rifarò.

Leyla ha detto...

anch'io come ho scritto nel post ci sto prendendo gusto, e ogni anno aumenta la percentuale degli scrittori italiani.

Stefania ha detto...

Sulla Mazzantini concordo anche io su "Venuto al mondo" ma poi ne ho letti altri due, della stessa autrice, più recenti, che mi hanno proprio delusa... Sai che ti dico, quasi quasi la accetto anche io la sfida... anche se ho in attesa due libri di autori stranieri già da un po'... ma un anno è lungo e dieci libri non sono un ostacolo insormontabile....

Monica ha detto...

Un po' per professione, un po' per passione leggo molta letteratura britannica (anche e soprattutto per ragazzi) e pochissima letteratura italiana. Credo di dover rimediare anch'io, prima o poi...
Un abbraccio,
Monica

Leyla ha detto...

Buttati Stefania, non sembra, ma un libro qui e uno la si fa presto ad arrivare a 10 libri, e poi é una sfida in amicizia, chi non ce la fa avrà almeno letto qualche libro in più di uno scrittore italiano e ne avrà conosciuto dei nuovi.

Leyla ha detto...

Ho deciso quest'anno di rimediare con gli scrittori italiani e come dicevo in alcuni post fa con i classici.
Di solito mi lascio ispirare dai libri, ma mi piacciono queste "sfide" che indirizzandoci in un campo o nell'altro ci permettono di conoscere, e magari poi amare, anche scrittori che non avremmo scelto.
Buon fine settimana

ArteMamma ha detto...

Conosci Tabucchi?
Da non perdere!
A presto!
:-)

Leyla ha detto...

Ciao, non lo conosco, ma al prossimo giro in biblioteca vedo di rimediare, sono andata a curiosare su google e ho visto che ha scritto parecchio!
Buona settimana

Saji Connor ha detto...

Anche a me è stato lo stesso, ho sempre apprezzato solo i classici Italiani, poi nel 2012 ho scoperto Camilleri! Per quanto riguarda Eco e il cimitero di Praga io l'ho adorato. Per anni guidata dagli studi che facevo leggevo e apprezzavo quasi solo libri di linguisti o classici. Poi ovviamente ho capito che c'è anche dell'altro da amare e apprezzare!
xoxo