lunedì 21 gennaio 2013

9 - Niente mi basta


Ho comperato questo libro da regalare a Natale alla mia nipotina mangialibri, l'ho trovato nella sezione "giovani lettori", poi qualche giorno dopo ho trovato un libro che mi ispirava di più "Focaccine al miele" di Zeynep Cemali e le ho regalato questo.
Ho deciso di leggere "Niente mi basta" per un grave problema che è successo qui alle scuole medie, in quanto il libro parla di disturbi alimentari.

Il libro è diviso in due parti.
Nella prima parte si parla di una ragazza di 13 anni che non si sente accettata da nessuno, soprattutto da suo madre, che durante il giorno cerca di mangiare il meno possibile, perchè si sente grassa.
Durante la notte, di nascosto da tutti, scende in cucina e ingurgita di tutto, per sentirsi "riempita" come dice lei e si sente vittoriosa.
Ma poi l'assalgono i sensi di colpa e prima di andare a letto vomita il tutto, sentendosi di nuovo vittoriosa per aver svuotato il suo corpo.
Nella seconda parte la ragazzina ha 17 anni e dice di chiamarsi Melania, diventa l'io narrante della storia e ci racconta cos'è successo in questi quattro anni.

Il libro mi é piaciuto molto, ma penso che le mie figlie e le mie nipoti, che sono nella fascia di età a cui é dedicato potrebbero trovarlo un po' noioso, credo che la situazione angosciosa e il potere autodistruttivo di questa malattia lo si possa capire meglio da adulto e da mamma.
Spesso a quest'età se non sei toccato dal problema non ti interessa, e se ne sei coinvolto sei talmente concentrato su te stesso che ti sembra che nessun altro possa soffrire così.

   



2 commenti:

Murasaki ha detto...

Ma può interessare (garantisco) se ad essere toccata dal tema è una tua cara amica...

Leyla ha detto...

Molto probabilmente si, non lo metto in dubbio :) grazie della visita.